Picnic in vigna, picnic in casa, picnic in spiaggia: fallo dove vuoi ma fallo 

Lo hai visto nei film, nelle serie TV, nelle foto dei tuoi nonni, perfino nei quadri. Te ne hanno parlato romanticamente anche alcuni amici, mostrandoti con fierezza il loro cestino in vimini e la grande tovaglia a quadri. Tu, però, non l’hai mai fatto e non hai neppure pensato che fosse sensato buttarsi su un prato per un pic nic con il rischio di finire in una nube di insetti e magari a letto con un bel mal di schiena. Insomma, vuoi mettere con la comodità di una sedia di design, studiata appositamente per il tuo comfort, e un tavolo sul quale appoggiarsi?!

Be’, di te non si può dire di certo che manchi di pragmatismo e che non hai le tue ragioni. Il bello di un pic nic, però, è quello di staccare dalla routine, di dare ristoro alla mente immerso nella bellezza della natura, di rilassarti a fine pasto con una coccola e una vista che il soffitto di casa non può offrirti. Inoltre, è un’occasione per stare insieme a chi ami in un contesto insolito e goderti la loro compagnia, prima di tornare alle faccende della vita quotidiana.

Non contiamo di farti cambiare idea su questa meravigliosa e rasserenante tradizione alla fine di questo articolo, sia chiaro. Abbiamo, però, il presentimento che riusciremo a fartela rivalutare e a metterti nella condizione di non rifiutarla per partito preso come opzione, nel caso in cui ti venisse proposta in futuro. Ci sono tante cose che non sai sui pic nic e noi siamo pronte a svelartele.

Seguici in questo viaggio che sa di buon cibo, riposo e tanto relax.

Telo da picnic a righe, con cesta da picnic ripiena di croissant. Accanto, bicchieri con caffè per un'ottima colazione in compagniaChi ha inventato il picnic o pic nic?

Se la prima idea che ti sovviene è un gigantesco prato verde, magari vicino ad un lago o ad un fiume e la proiezione del quadro Una domenica pomeriggio sull’isola della Grande-Jatte (Seurat, è proprio un bel quadro!), allora sei nel mindestcorretto. Ma da dove derivano questo termine e questa tradizione?

Il termine picnic è chiaramente inglese, ma la derivazione linguistica ci riporta al francese e più precisamente al termine piquenique, una parola composta che in traduzione significa “rubacchiare piccole cose”. Questo proprio perché è un’usanza propria della scampagnata di cui stiamo parlando portare pasti non troppo impegnativi da mangiare. Invece, l’abitudine di mangiare en plein air risale ai pranzi allestiti dopo le battute di caccia. A quei tempi si praticava in piena regola il dettame dal produttore al consumatore, visto che si pranzava con le prede conquistate.

La verità è che, se proprio vogliamo trovare un’origine alla consuetudine di accamparsi in atmosfere bucoliche per consumare una merenda, possiamo fare un salto indietro nel tempo e disturbare gli antichi romani, come testimoniano gli scritti di Plinio. Insomma, il pic nic o picnic si fa dall’alba dei tempi. Non l’abbiamo di certo inventato noi moderni.

Come si scrive picnic correttamente?

Picnic, pic-nic, picnick, picknick, piknik: queste soltanto alcune delle varianti in cui possiamo trovare declinata questa parola, a dimostrazione della confusione che vige in materia. Sembra che, se tutti siano concordi nello stabilire che il pic nic sia una scampagnata all’aperto con un’immancabile scorta di cibo al sacco, la scelta del termine desti ancora qualche perplessità.

Per non lasciare spazio ai dubbi, ti diciamo noi quali sono le soluzioni corrette:

  • picnic;
  • pic nic.

Pic-nic è vagamente accettabile, mentre tutte le altre – eccezion fatta per quella francese, è ovvio – sono errate.

Picnic in vigna con vino bianco, formaggi, frutta e pane toscanoUn piquenique… Che idea romantique!

Che tu stia partecipando ad un’occasione speciale, ad una scampagnata con amici o ad un appuntamento, il picnic rimane comunque un’idea romantica e familiare. Inoltre, è molto facile da allestire, anche se non sei un organizzatore provetto. L’ideale per fare un figurone è dotarsi di un cestino da pic nic o, addirittura, da un set da picnic che ricomprenda piatti, posate, bicchieri e persino la tovaglia. A quel punto, dovrai occuparti solo del cibo ed è qui che entrano in gioco i tuoi migliori amici: i servizi di consegna a domicilio. Cominci a capire perché il pic nic sia tanto in voga? È letteralmente la soluzione 0 sbatti.
Certo, a voler essere proprio poetici e romantique, c’è anche da considerare il contatto con la natura. Distendersi su un prato e sentire il cinguettio degli uccelli può essere molto terapeutico e lavare via buona parte delle tensioni accumulate. Aggiungici che hai a portata un pranzetto da leccarsi i baffi cucinato dai ristoranti a domicilio che preferisci, le persone a te care intorno , il cellulare in modalità aereo et voilà.

Ti abbiamo proposto l’idea per un weekend rilassante a costi ridottissimi, dove lo stress può toccarti solo se sei tu a permetterglielo.

Pic nic in vigna, il massimo della sciccheria

Vuoi fare colpo su un potenziale partner sentimentale oppure vuoi mostrare a un aspirante cliente o socio che la classe non è acqua e che tu decisamente ne hai da vendere? Ecco, in questo caso il picnic in vigna è l’appuntamento che non si aspettano e nel quale puoi dare il meglio di te. Scegli la location giusta, assicurati di avere l’occorrente per un allestimento impeccabile – tavolino da pic nic, telo da pic nic, cesta da pic nic e qualche coperta a seconda della stagione – e ordina cibo online dai ristoranti a domicilio di fiducia.

Sullo sfondo dei tralicci coperti di viti, rallegrati magari dalla vista giocosa degli acini d’uva, vi ritroverete immersi nello sfondo più ameno che si possa immaginare a sorseggiare del vino a chilometro zero e a gustare del buon cibo. Mostrerai, così, non soltanto che il picnic non è una scampagnata improvvisata a base di sandwiche e pasta fredda, ma anche che con te non si scherza.

Romantico sì, ma soprattutto comodo e veloce

Eccoli qui i due motivi per cui prediligere un picnic:

  • Comodità – Puoi letteralmente mangiare ovunque ti sia permesso e, meglio ancora, esistono le cosiddette aree picnic, cioè zone create appositamente per la consumazione di queste merende all’aperto. La caratteristica spassosa di questa tradizione, del resto, è che puoi allestire una scampagnata ovunque: in spiaggia, in mezzo ai boschi, nel parco sotto il tuo palazzo e chi più ne ha, più ne metta. Hai mai sentito parlare di pic nic in casa?!
  • Rapidità – Può essere un cesto da pic nic accessoriato oppure uno zaino. Quello che importa, è che il cibo non è mai un problema. La soluzione più facile di tutte è proprio quella di ordinare il pranzo online, farlo arrivare in tempo e portarlo alla tua scampagnata. Capito?! Non farai nemmeno fare lo sforzo di cucinare… L’idea di un picnic si fa sempre più entusiasmante!

Cibo da picnic: cosa ordinare per avere il meglio?

Cibo da picnic: frutta, formaggio, marmellate, miele, pane su un telo da pic nicAdesso viene la parte pibella, quella in cui si parla del cibo. Il palato, del resto, vuole la sua parte. Ebbene, come strutturare il pranzo per avere il giusto abbiocco e non piombare in uno stato comatoso dal quale sarà impossibile riemergere? Le idee si sprecano: potresti optare per un cestino pic nic healthy oppure per un cesto da golosone. Indipendentemente dai gusti, il fatto che durante un picnic possa esserci una vasta scelta è sicuramente ciò che fa la differenza.

Ecco alcune delle idee sul cibo da pic nic:

  • Panini o sandwich: old but gold, non annoiano mai e incontrano i gusti di tutti. Soprattutto se decidi di farcirli con hamburger, patatine fritte, cipolla caramellata e la salsa che preferisci. Oppure con tonno e maionese, uovo e salmone, cotoletta e insalata. Anche tu hai l’acquolina in bocca o siamo solo noi?
  • Piadine farcite: per chi ci tiene alla leggerezza, è possibile coronare il sogno di un giorno spensierato e lightproprio come il suo pranzo. Una bella piada con pomodorini e mozzarella, in pendant con la natura circostante.
  • Insalatona estiva: questa è per il salutista, sì, proprio quello che scambia un picnic come una pausa tra una corsetta e l’altra.
  • Sushi: ordinare sushi giapponese e mangiarlo durante un picnic potrebbe è il livello Pro di tutti i picnic. Questa soluzione è perfetta per chi cerca leggerezza ma allo stesso tempo gusti particolari. Oppure si potrebbe optare per una pokè… freschezza come parola d’ordine!

Il pranzo all’aperto per iniziare la bella stagione

Dovunque abbia deciso di allestire il tuo picnic, da solo o in compagnia, speriamo che tu abbia cambiato idea su questa giocosa tradizione e che sia più incline a concederti una parentesi di svago. Prima che i raggi del sole si facciano troppo caldi per rimanere all’aperto in luoghi diversi dal mare o dal fresco della montagna – ehi, questo sì che è un posto perfetto dove organizzarne uno! –, dai sfogo alla tua creatività e rendici fieri di te.

Pensaci! Nessuno potrà trovarti se non comunichi dove hai intenzione di andare e il lavoro non potrà seguirti. Scegli un posto che ti piace, uno di quelli che non hai ancora visitato per mancanza di tempo magari, apri la tua food delivery app, aspetta che ti venta consegnato e… madame et mademoiselle, le pique nique!


«

Related Posts